Questa funzionalità e questo sito web utilizzano cookie per il funzionamento. Fare clic qui per autorizzarci a utilizzare i cookie anche per altre finalità. Informazioni sulla disattivazione dei cookie e sulla riservatezza dei dati
Pulizia con il laser

Pulizia a laser

Una superficie pulita e uniforme: questo è il presupposto basilare per giunti saldati e incollati riusciti e duraturi. Però spesso i componenti, prima della giunzione, sono sporchi, ossidati o rivestiti con strati protettivi. Ma interviene il laser a porre rimedio: l'utensile senza contatto rimuove dai componenti sporco, strati ossidati e funzionali in pochi secondi. Ed esattamente soltanto nei punti in cui deve essere effettuata la giunzione, ad esempio, oppure dove non è più necessario lo strato funzionale. Funziona così: impulsi ad alte potenze di picco fanno evaporare gli strati sottilissimi, senza intaccare il componente. I processi successivi, ad esempio la giunzione, si svolgono con maggiore omogeneità e rapidità e sono assolutamente riproducibili. Le giunzioni sono pulite e durano più a lungo. La preparazione delle giunzioni con luce può inoltre essere integrata direttamente nella produzione in serie industriale,; infatti è possibile trasmettere i dati con semplicità tramite interfacce.

Nessun danneggiamento del materiale

Mentre con procedimenti alternativi alla pulizia a laser, ad esempio la sabbiatura, la superficie del componente può subire danni, il laser lavora senza contatto e non lascia residui.

Precisione e riproducibilità

Il laser permette l'asportazione controllata e con precisione micrometrica di strati funzionali: semplicemente riproducibile.

Conveniente e pulito

Nella pulizia con il laser, non servono ulteriori abrasivi o detergenti, il cui smaltimento è impegnativo e costoso. Gli strati asportati vengono aspirati direttamente.

Elevate velocità di lavorazione

Rispetto a procedimenti di pulizia alternativi, il laser convince per l'elevata resa e i tempi di ciclo veloci.

Funzionamento della pulizia con il laser

Per la pulizia di superfici con il laser si utilizzano sia laser di marcatura sia laser a impulsi corti o ultracorti. La modalità è sempre la stessa: il raggio laser focalizzato elimina impulso dopo impulso le impurità e gli strati ossidati o funzionali che interferiscono con il processo di giunzione. Il laser fa evaporare gli strati indesiderati con potenze di picco impulso molto alte, senza contatto e preservando al massimo il materiale. Rispetto ai laser a CO2, che durante la pulizia lasciano comunque uno strato sottile (ad es. 5 µm di vernice), i laser allo stato solido lavorano le superfici con maggior precisione. La superficie del pezzo non subisce alcun influsso termico ad opera degli impulsi laser, così si evitano deformazioni o danni e alterazioni del materiale. Il materiale asportato può essere aspirato in modo semplice e diretto mediante un sistema di aspirazione opzionale integrato nel rispettivo impianto. Impostandone in modo mirato i parametri, il laser è in grado inoltre di strutturare la superficie del componente, in modo da ottenere una migliore adesione sui punti incollati e giunzioni ad accoppiamento rigido e  anche ad accoppiamento geometrico; permette inoltre l'applicazione di marcature sui componenti (ad es. codici per la tracciabilità).

Casi tipici di applicazione per la pulizia a laser

- / -

Questi laser sono idonei per la pulizia a laser

Contatto
Reparto Commerciale
Fax +39 02 4848 9502
e-mail
Assistenza e contatto

Close

Country/region and language selection

Please take note of

You have selected Italy. Based on your configuration, United States might be more suitable. Would you like to keep or change the selection?

Italy
United States

Or, select a country or a region.