You have selected Italia. Based on your configuration, United States might be more appropriate. Do you want to keep or change the selection?

Use case: produzione additiva di impianti CMF | TRUMPF

Produzione additiva di impianti cranio-facciali personalizzati

Impianti CMF | Ti6Al4V ELI | TruPrint 2000

Pazienti oncologici e pazienti con malformazioni congenite o acquisite, causate da un trauma o un'atrofia, spesso beneficiano molto di una soluzione personalizzata (IPS). Ora con la produzione additiva si riescono a produrre impianti di alta qualità con rapida disponibilità a costi accettabili anche in 1 solo pezzo. Si garantisce così un'assistenza ottimale per il paziente. Gli impianti sono basati inoltre sui dati anatomici del paziente, riuscendo così a portare il paziente più velocemente al recupero, evitandogli peraltro molti interventi chirurgici. Spesso è persino possibile un'immediata sollecitazione post-operatoria.­­ 

Alta redditività

È possibile realizzare impianti medicali in un ordine di grandezza di una sola unità risparmiando sui costi. Le macchine e gli impianti TruPrint offrono la possibilità di produrre pezzi singoli, ma anche pezzi in serie per gli impianti medicali.

Maggiore libertà di progettazione

Beneficiate della strutturazione personalizzata dei pezzi, adattata all'anatomia del paziente. Sull'impianto si possono integrare strutture a reticolo o porose , in modo da migliorare lo scambio termico e di liquidi.

Meno interventi chirurgici

La produzione additiva premette di ricostruire l'anatomia del paziente senza accrescimento osseo. Ciò significa un minor numero di interventi chirurgici e quindi una minore sollecitazione per il paziente.

Rapida disponibilità

Singoli componenti possono essere prodotti "on-demand" in un periodo molto breve, per poterne disporre tempestivamente in sala operatoria.

Esempi di impianti personalizzati sui pazienti di chirurgia stomatologica, mascellare e facciale

​​​​​​​Piastra cranica in Ti6Al4V ELI e struttura a reticolo

  • Ripristino di forma e funzionalità
  • Struttura a reticolo per scambio di liquidi e dissipazione termica

Impianto orbitale in Ti6Al4V ELI e con spessore della parete di 0,3 mm

  • Funzione di drenaggio
  • Bordo di impianto atraumatico

Impianto mascellare in Ti6Al4V ELI con funzionalità immediata

  • Possibilità di immediata sollecitazione post-operatoria
  • Accrescimento osseo non necessario
  • Riduzione della durata della riabilitazione del trattamento complessivo

Come nasce un impianto CMF tramite Laser Metal Fusion?

La produzione in serie di impianti personalizzati di alta qualità è un campo applicativo fondamentale per la produzione additiva nella tecnica medicale. Per soluzioni personalizzate sui pazienti è determinante il fatto che l'impianto arrivi tempestivamente in sala operatoria. Di solito l'intero processo di produzione, inclusa la generazione dei dati con procedure di imaging (TC), stampa 3D e lavorazione di rifinitura, può durare anche una settimana. La disponibilità può essere ulteriormente migliorata con un secondo laser installato sulla TruPrint 2000. L'opzione Multilaser aumenta la produttività e può avere effetti positivi anche sui costi per pezzo. La produzione di pezzi per la tecnica medicale, soprattutto componenti della classe di rischio 3, richiede apparecchiature qualificate e un processo convalidato. TRUMPF offre prestazioni di assistenza avanzate, per supportare i clienti a livello di certificazione per ottenere la qualificazione delle attrezzature e la convalida dei processi. Gli ultimi sviluppi nel controllo del processo e un concetto perfezionato della gestione e preparazione della polvere contribuiscono a mantenere sotto controllo il processo e la qualità di polvere e componente.

Dati & fatti sui componenti

CMF Implantate Bauteil
  • Dimensioni del componente: impianto mascellare: 176 mm x 94 mm x 135 mm, impianto preprotesico: 55 mm x 55 mm x 55 mm, impianto orbitale: 41 mm x 18 mm x 34 mm
  • Tempo di costruzione totale (tutti i componenti/piastra del substrato): 29 h (Multilaser), 44 h (Singlelaser)
  • Spessore dello strato: 30 µm
  • Numero di strati: 4677
  • Peso: impianto mascellare: 113 g, impianto preprotesico: 10 g, impianto orbitale: 1 g
  • Volume: impianto mascellare: 25,5 cm³, impianto preprotesico: 2,3 cm³, impianto orbitale: 0,3 cm³
  • Cliente: KARL LEIBINGER MEDIZINTECHNIK, un'azienda del KLS Martin Group